Soffri di paura dell'intimità nelle relazioni?

L'intimità è più che essere fisicamente vicini a qualcuno. Si tratta di scambiare informazioni e sentimenti personali con gli altri e di rispondere loro con attenzione, comprensione e convalida. Solo quando due persone non sono più estranee diventano intime.


L'intimità è più che essere fisicamente vicini a qualcuno. Si tratta di scambiare informazioni e sentimenti personali con gli altri e di rispondere loro con attenzione, comprensione e convalida. Solo quando due persone non sono più estranee diventano intime.



Le persone che hanno relazioni intime sperimentano un benessere maggiore di quelle a cui mancano. Se è così, sembra l'ideale da cercare intimità . Tuttavia, per alcune persone, le relazioni intime evocano paura e ansia . La paura dell'intimità è profondamente radicata nell'esperienza di intimità della nostra infanzia ed è il più delle volte inconscia. Gli uomini e le donne che lottano con la paura dell'intimità di solito non sanno che lo fanno. Tende a emergere solo attraverso il lavoro o le relazioni sentimentali. Quando hai scoperto di avere paura dell'intimità, puoi lavorare per superarla. In questo modo, aumenterai il tuo senso di autostima e abbasserai il livello di stress.



CONTENUTI
- Paura dell'intimità
- Cause
- Segni
- Trattamento
- Terapia

Che cos'è la paura dell'intimità?

Paura dell



Quando temiamo l'intimità, troviamo difficile essere vicini fisicamente o emotivamente agli altri. Porta a relazioni complicate con amanti, amici, familiari e colleghi. In realtà, la paura dell'intimità è uno specchio del vero sé. Quando abbiamo costruito difese intorno a noi stessi, dimostra che non ci sentiamo a nostro agio con ciò che siamo. Non possiamo essere vulnerabili con gli altri. Uomini e donne che hanno paura dell'intimità spesso lottano per capire e accettare se stessi.

Avere paura dell'intimità non ha nulla a che fare con il non volere l'amore, ma nel momento in cui qualcuno si avvicina a noi e ci offre, amore , ci sentiamo a disagio. Qualcosa dentro di noi non si fiderà di questo amore e lo respingeremo.

Paura delle cause dell'intimità

La paura dell'intimità viene da noi che non abbiamo un attaccamento sicuro.



Un attaccamento sicuro è ciò che si forma quando siamo neonati o bambini. Ogni volta che abbiamo espresso malcontento, disagio o dolore, un genitore è entrato, ci ha calmato e ci ha fatto sapere che ciò che sentivamo era normale. Hanno convalidato i nostri sentimenti e ci hanno confortato. È così che formiamo un attaccamento sicuro.

Un attaccamento insicuro - evitante o ansioso - è quando abbiamo pianto o espresso scontento e un genitore non si è presentato. Non erano in giro o dicevano cose del tipo 'oh, lo griderà'. D'altra parte, se avessimo genitori soffocanti, potrebbero essersi preoccupati troppo di come ci sentivamo e avremmo potuto raccogliere la loro ansia.

Quando cresciamo con un attaccamento insicuro, pensiamo che le nostre emozioni non siano a posto. Finiamo con pensieri come:

  • ' Nessuno verrà in mio soccorso. Forse me lo sto inventando? Forse non ho il diritto di sentirmi in questo modo ';
  • 'Darò così tanto peso ai miei genitori. Sarà così stressante se esprimo ciò che sta realmente accadendo '.

Porta alla paura dell'intimità. In entrambi i casi, l'unico modo sicuro per esistere è non provare nessuna di queste emozioni. Seppelliamo i nostri sentimenti nel profondo di noi stessi e speriamo che se ne vadano. Quando siamo adulti, non abbiamo mai avuto una buona esperienza con i sentimenti e diventa spaventoso far uscire queste emozioni.

Ci sono altri fattori che danneggiano la capacità di fidarsi degli altri da adulti, indipendentemente dallo stile di attaccamento sicuro del bambino. Il trauma sessuale, fisico o emotivo o il disturbo della personalità aumenta la paura dell'intimità.

Ulteriori letture: 10 segnali misti più comuni e come gestirli

Segni di una paura dell'intimità

Paura dell

Gli uomini e le donne che lottano con la paura dell'intimità di solito non sanno che lo fanno. Tende a emergere solo attraverso il lavoro o le relazioni sentimentali. Di solito ci vuole un po 'di tempo anche per riconoscere che questo è qualcosa con cui lottano.

Se hai uno dei segni seguenti, potresti avere paura dell'intimità:

1.Devi mantenere la tua indipendenza e libertà a tutti i costi. Forse dici cose come 'Ho bisogno di molto spazio' o 'Non potrei mai stare con qualcuno che non è completamente autosufficiente.' ;

preferiresti domande per ragazzi?

2.Ti senti a disagio con troppa vicinanza, anche se vuoi essere vicino agli altri. Utilizzi strategie di allontanamento come dormire in un letto diverso come tuo partner o vivere in una famiglia separata per anni;

3.Tendi a non aprirti ai tuoi partner. Hai difficoltà a parlare di quello che sta succedendo e alcuni argomenti sono vietati. Ad esempio, sei con il tuo partner da un po 'di tempo, ma non hai detto ' Ti amo. 'Il tuo partner si lamenta spesso che sei emotivamente distante;

Quattro.Durante un disaccordo, devi scappare o esplodi. Cerchi di rimanere distante e di avere difficoltà a comprendere le opinioni o i sentimenti del tuo partner. Potresti dire cose come, “Sai cosa, lascia perdere. Non voglio parlare di questo.' ;

5.Ti descrivi come uno spirito libero che ha relazioni brevi e molteplici conquiste. Quando sei in una relazione, tendi a non preoccuparti dei sentimenti o dell'impegno del tuo partner nei tuoi confronti;

6.Sei spesso in allerta per qualsiasi segno di controllo o impingement sul tuo territorio da parte del tuo partner.

Come superare la paura dell'intimità

Paura dell

Ecco tre azioni che puoi intraprendere per lavorare sulla tua paura dell'intimità:

# 1: riconnettiti con le tue emozioni.

Le tue emozioni sono come una bussola. Ti dicono sempre cosa sta succedendo dentro di te. Se stai pensando a un pensiero, le tue emozioni rifletteranno sempre il modo in cui ti senti. Ti faranno sapere esattamente dove ti trovi in ​​ogni momento. Non importa se i sentimenti riflettono un pensiero o una percezione che sia accurata o meno.

Imparare a sentire dopo aver scelto inconsciamente di tagliare le proprie emozioni inizia con una decisione consapevole. Una volta presa questa decisione, puoi iniziare lentamente a riconnetterti con i tuoi sentimenti. Un buon inizio è scavare più a fondo quando ti sorprendi a dire, 'Sto bene' o 'Sto bene.' Cosa stai vivendo che non vuoi vedere? Non puoi respingere i tuoi sentimenti senza fare lo stesso con le altre persone intorno a te. Accetta le tue emozioni quando sorgono senza giudizio.

Una volta che hai appreso quali emozioni stai provando, esercitati a comunicarle alle altre persone nella tua vita. Considera questo un processo per riappropriarti della tua verità. Con la dedizione, diventerà più facile riconoscere, accettare e esprimi i tuoi sentimenti.

# 2: esercitati a leggere le emozioni degli altri.

Molte persone che lottano con la paura dell'intimità hanno difficoltà a leggere le altre persone. Ti incoraggio ad avere un amico fidato, un familiare o una persona cara con cui puoi rimbalzare mentre ti alleni. Più pratichiamo, meglio saremo e prima saremo in grado di riconoscere le emozioni degli altri.

Fai una pratica dedicata per notare i segnali sociali. Quando credi di non essere accettato dagli altri e ti chiudi, vivrai in una sfera egocentrica che crea uno schema negativo. Ignorerai o respingerai i segnali sottili - e non così sottili - di altre persone tutto il tempo e ignorerai i loro sentimenti. Riproducerai ciò che i tuoi genitori ti hanno fatto.

In ogni interazione sociale, esercitati a leggere le emozioni degli altri. Verifica con loro se ciò che stai percependo è accurato o meno.

Ulteriori letture: Amore platonico: la nozione originale e come raggiungerla

# 3: Nota quando si verifica la disconnessione con le persone.

A volte hai la sensazione di essere solo un cervello senza corpo, che vaga dappertutto? È un'indicazione che sei disconnesso.

Quando sei disconnesso, le persone intorno a te lo rifletteranno sempre e saranno il portatore dei sentimenti che stai cercando di sopprimere. Ecco cosa intendo: diciamo che senti rabbia nel tuo corpo e ti stai disconnettendo da questo. Le persone con cui stai interagendo probabilmente lo capiranno e amplificheranno i tuoi sentimenti nascosti. Diventano portatori della tua rabbia.

Inizia ora notando come le altre persone ti rispondono ansia , bisogno o rabbia quando ti disconnetti. La disconnessione dalle persone che percepisci come la causa di quei sentimenti non è una fuga dai sentimenti stessi. Quando sei terrorizzato da forti emozioni, sforzati di essere presente mentre pratichi tecniche di calma. Lasciati abbracciare da questi sentimenti. È l'unico modo per non creare una spirale viziosa di perso la connessione con la persona con cui vuoi veramente connetterti.

Perché la terapia è importante

Lavorare sulle ultime tre azioni è un buon inizio, ma non è sufficiente. Poiché la paura dell'intimità è legata a traumi e esperienze infantili difficili, consiglierei la terapia. La relazione terapeuta-cliente può essere un modo per provare nuovi modi di relazionarsi e di avere fiducia. Quando scegli il tuo terapista, scegline uno che pratica Terapia comportamentale cognitiva (CBT) . Sembra essere il tipo di terapia più appropriato per guarire dalla paura dell'intimità. La CBT aiuta a correggere i comportamenti distorti e migliorare la regolazione emotiva implementando strategie di coping.