Cosa fare quando ti senti completamente perso e confuso

Nella nostra vita, in diversi momenti ci sentiamo persi. Più o meno spesso crediamo che questo non sia il nostro posto. Che non facciamo ciò che ci rende felici o che ciò che facciamo ci priva di cose buone. Insomma, ci sentiamo male e non troviamo il senso a niente.




Nella nostra vita, in diversi momenti ci sentiamo persi. Più o meno spesso crediamo che questo non sia il nostro posto. Che non facciamo ciò che ci rende felici o che ciò che facciamo ci priva di cose buone. Insomma, ci sentiamo male e non troviamo il senso a niente. Bene, tra te e me, da millennial a millennial, da perdente a perdente, ora passerai attraverso le domande nell'esame della tua vita che non hai mai studiato.



Sono davvero un perdente?

Sentirsi perso e confuso

È la prima di molte domande che dovresti porci quando ti senti così. Etimologicamente, un perdente è qualcuno che non ha un destino particolare. Onestamente, penso che tutti abbiamo un destino, dal quale di solito decidiamo il viaggio. Perdere se stessi è abituale se non si conosce la strada. Impararlo è obbligatorio se lo vuoi sapere.



Ci sono persone che passano la vita a fare cose che odiano, per ottenere i soldi di cui non hanno bisogno, per comprare cose che non vogliono e per impressionare le persone che odiano. Questo tipo di persone sono dei veri perdenti. Avrai momenti confusi, dubbiosi o indecisi. Chiamalo come vuoi, ma non sei un perdente.

È la prima volta che mi sento in questo modo?

All'inizio, sembrerà che sì, che non sei mai stato peggio. Che tutti i momenti precedenti erano esagerazioni della tua mente. Che ora non si torna indietro o che non potrai goderti come prima. Ripensaci, forse ora vedi chiaramente che, da tanto camminiamo, a volte ci perdiamo in tanti sogni di grandezza; anche se sai che vale sempre la pena lottare per soddisfarli.

bob marley non è perfetto

Ulteriori letture: Cosa fare quando non sai cosa fare



Mi sentirò sempre completamente perso?

Sentirsi perso e confuso

Dimentica le parole sempre, tutto, niente e mai. Gli eventi sono relativi e gli stati sono temporanei, non ci sono verità assolute o sentimenti permanenti. Può essere che tu abbia avuto un colpo di sfortuna. Che ti sia capitato un evento sfortunato o che tu sia stato coinvolto in un evento specifico. Ma no, non ti sentirai completamente perso per sempre.

Cosa ci ha portato qui?

Al plurale, perché siamo corpo e mente in se stessi perché quando ti senti perso, non c'è forza fisica o mentale che ti permetta di avanzare. Quindi, approfitta di tutti quei ricordi e rimpianti che ti passano per la testa per arredare un po ', per fare da sfondo a ciò che ti ha portato qui e iniziare a costruire un altro presente. Quello che meriti, quello fatto per te.

Ulteriori letture: Come motivare te stesso e gli altri

come far funzionare un ldr

Sono un perdente per lavoro, famiglia, amore o amici?

Sentirsi perso e confuso

Forse è tutto un po '. Forse è paura di qualcosa di nuovo, qualcosa di meglio ma non hai il coraggio di dirlo. Cambia alcune cose del tuo lavoro, cerca di essere assertivo a casa tua e non smettere di essere te stesso con gli altri. Uno dei grandi vantaggi del sentirsi perso è che è tempo di agire, di avere il desiderio. Non solo voler sentire in quel modo.

Sì, possiamo dire che i momenti peggiori sono quando nascono le idee migliori. Che il bisogno accresca l'ingegno oltre che ispira gli artisti e che nella disperazione si disegnano forze senza limiti.

So cosa voglio fare?

'Se sai già cosa devi fare e non lo sai, sei peggio di prima.' Confucio ci ha lasciato queste piacevoli parole che spesso dimentichiamo.

Approfitta di ogni momento, delude il Master of Cowardice che decolli all'Università del Conformismo e inizia un'altra gara, quella della velocità, quella in cui sei l'unico candidato e vincitore. Questa gara bisogna correre con coraggio, in un circuito a forma di sorriso e con benzina fatta di coraggio.

Ulteriori letture: Cosa fare quando non sai cosa fare della tua vita

Sto dando un senso alla mia vita?

Sentirsi perso e confuso

ascoltando il tuo cuore

'Non importa che non ci aspettiamo nulla dalla vita, ma la vita si aspetta qualcosa da noi' (Viktor Frankl). La vita è momenti, alcuni alti e altri bassi creati da circostanze interne ed esterne, anche se sei tu a decidere l'intensità delle piste. Questo è il significato che vuoi dare alla tua vita e ciò che la vita si aspetta da noi.

E adesso cosa?

Ci sono più domande da porsi quando ti sei perso, ma solo una risposta: smetti di aspettare e inizia ad accettare. Se ti senti perso, allora tranquillo, il meglio deve ancora venire.